consumo elevato di energia elettrica e vecchie caldaie

Recentemente parlando con degli amici di consumi di energia elettrica mi sono reso conto che ero quello che pagava di più in bolletta.
I miei amici sono tutti più o meno nella mia stessa condizione in quanto a occupanti della casa e tipo di elettrodomestici.
Ma io pagavo di più: dovevo capire il motivo!
Dopo una settimana tra prove e controprove, anche grazie all’aiuto di un misuratore di Consumo energia elettrica come quello in foto, finalmente ho capito cos’era.
In pratica la mia caldaia ha soltanto due posizioni: “estate” ed “inverno”.
Qual’è la differenza ?
In estate non è attivo il comando di accensione dei termosifoni, in inverno si.
Ma non solo.Nel mio caso specifico, posizionando il commutatore su “inverno”, la pompa di circolo dell’acqua calda dei termosifoni si attivava sempre, anche con il bruciatore spento.
Questo anche confermato da un rumorino di fondo che sentivo la notte… l’acqua che girava a vuoto nel circuito dei termosifoni !
Le caldaie più moderne per “inverno” hanno anche la funzione “antigelo” che serve proprio a questo, cioè mantenere in circolo l’acqua per evitare che ghiacci.
Ma è una funzione attivabile, non è un funzionamento standard…
La pompa di ricircolo come minimo consuma 100 Watt, essendo vecchia anche qualcosa in più (devo verificare), accesa 24 ore al giorno fate il conto, sono 2.4 Kwh.
La soluzione ? Per ora spostare la caldaia su “estate”, e metterla su inverno solo per il tempo strettamente necessario.

Questo non vale per tutte le caldaie, soprattutto per quelle moderne, ma se avete un consumo elevato di energia elettrica ed una vecchia caldaia verificate se la pompa di circolo dell’acqua dei termosifoni gira anche a bruciatore spento. Se gira il problema di un elevato consumo molto probabilmente è anche dovuto a questo.

  • metti il crontab alla caldaia

    Dopo l' irrigatore per il prato non potevo non utilizzare una Fonera per fare il cronotermostato per la caldaia dei...